VALUTAZIONE FUNZIONALE

La valutazione funzionale fisioterapica rappresenta il punto di partenza di ogni programma riabilitativo. Essa può essere suddivisa in 4 parti:

COLLOQUIO INIZIALE

E’ la fase iniziale in cui il paziente esprime i suoi bisogni, gli obiettivi che vuole raggiungere e il fisioterapista raccoglierà tutte le informazioni necessarie per il programma di riabilitazione. Verranno presi in esame eventuali esami strumentali e le informazioni sulla storia clinica del paziente.

OSSERVAZIONE

Tramite l’osservazione il fisioterapista andrà a valutare l’atteggiamento posturale, il suo modo di muoversi, il trofismo muscolare e la presenza di eventuali cicatrici chirurgiche e di possibili segni di infiammazione come arrossamento, gonfiore, ematoma etc., che potrebbero rappresentare una controindicazione al trattamento.

ESAME MANUALE

Tramite l’esame manuale il fisioterapista andrà a valutare il movimento passivo dell’articolazione presa in esame, effettuerà test di provocazione del dolore ed effettuerà la palpazione dei tessuti presi in esame

FASE FINALE

In questa fase il fisioterapista espone al paziente i risultati della sua valutazione. Comunica se sono presenti controindicazioni al trattamento fisioterapico(RED FLAGS), espone le opzioni di trattamento ed elabora in accordo con il paziente il programma di riabilitazione.